DEBITO PUBBLICO: EREDITA’ AVVELENATA DI GOVERNI RENZI-GENTILONI E DEL MINISTRO PADOAN

Condividi questo articolo

UN MACIGNO DI 2.327 EURO, AUMENTATO DI 220 MLD DI EURO IN 51 MESI, AL RITMO DI 4,3 MLD EURO MESE, 143  MILIONI GIORNO; 5,9 MILIONI L’ORA; 99.305 MINUTO, 1.655 EURO  SECONDO, CHE GRAVA PER 38.783 ABITANTE, 97.000 A FAMIGLIA. + 420 MLD DA INIZIO GOVERNO MONTI !

Tocca un nuovo record di 2.327,4 mld di euro il debito pubblico a maggio, eredità avvelenata dell’ex ministro Padoan (insediatosi al Mef nel febbraio 2014 col governo Renzi e proseguito con Gentiloni), che invece di diminuire è al contrario aumentato di 220 mld di euro dal febbraio 2014, quando era a 2.107 mld, al ritmo di 4,3 mld di euro al mese;  143 milioni di euro al giorno; 5,9 milioni di euro l’ora; 99.305 euro al minuto; 1.655 euro al secondo gravando per 97.000 euro su ognuna delle famiglie (24 milioni), per  38.783 euro sulle spalle di ogni abitante (60 milioni), che ha dovuto sopportare in 51 mesi oneri impropri di 3.666 euro aggiuntivi occulti, oltre le consuete stangate tariffarie.

Condividi questo articolo

Lascia un commento