ASPEN / CONFERMATI TREMONTI E SAVONA, ENTRA ROCCA 

Condividi questo articolo

Conferme e new entry ai vertici di Aspen Institute Italia, think tank dei ‘cervelloni’ di casa nostra, il cui nome spesso e volentieri viene associato a quello di altre sigle da novanta, come Trilateral e Bilderberg. 

Numero uno resta Giulio Tremonti, il cui nome era rimbalzato nei primi giorni del dopo voto come possibile premier dell’esecutivo gialloverde. 

Suo vice, invece, il neo ministro per gli Affari Europei e fino all’ultimo istante in lizza per la potronissima all’Economia, Paolo Savona. Ad affiancarlo, come numero due, un altro ex ministro berlusconiano e tra i fondatori di Forza Italia, ossia Lucio Stanca, che occupa anche la poltrona di tesoriere nonché quella di animatore degli “Aspen Young Fellows”. Una quota rosa, in qualità di terzo vice, rimane tra le mani di Elena Zambon. 

La sfilza di vice viene completata dagli ‘esordienti’ Gianfelice Rocca, storico vertice del gruppo Techint e anima dell’arcipelago di controllate, capeggiate dal colosso dell’acciaio Tenaris; e da Alberto Bombassei, altro big dell’industria lombarda e non solo, primattore della Brembo. 

Un poker tutto Prima Repubblica e Razza Padrona old style per occupare le presidenze onorarie: Guliano Amato, Gianni De Michelis, Cesare Romiti, Carlo Scognamiglio.

Tutti confermati gli altri componenti dello staff. A partire dal segretario generale, anche lui forzista della prima ora, Angelo Maria Petroni. Direttore di Aspen, poi, è Marta Dassù, per anni la dalemiana di ferro sul fronte di economie & politiche internazionali. Mentre il responsabile delle comunicazioni Aspen è nientemeno che Lucia Annunziata, conduttrice di Mezz’Ora in più e direttrice dell’influente Huffington Post. 

Per finire un tocco glamour con Beatrice Trussardi, che coordina i tanti “Amici di Aspen”. Cin cin.

   

Condividi questo articolo

Lascia un commento