CAOS TRAFFICO A MILANO / LA SOLUZIONE? I NAVIGLI…

Condividi questo articolo

Non solo Napoli primatista nella special hit per le buche stradali, crateri che via via si fanno sempre più grandi fino ad inghiottire auto e pedoni. Anche Roma, da mesi, cerca in tutti i modi di superare la rivale.

A nord, comunque, prendono parte alla gara e cercano di recuperare le posizioni perdute.

Problemi anche sul fronte metrò. Certo, la prima postazione è saldamente nelle mani della città guidata dall’arancione Luigi de Magistris, con la Linea 6 più cara e devastante al mondo, ovviamente in cima alla graduatoria per varianti, sorprese archeologiche, revisioni prezzi, scarsa sicurezza e chi più ne ha più ne metta.

Ma anche Roma cerca di dare il meglio di sé ed è già stata ammonita dall’Anac di Raffaele Cantone. La Madunina tiene dietro, con le lungaggini nei lavori per la linea M4 che fa andare in bestia i milanesi e un cronoprogramma ormai carta straccia.

Sottolineano un paio di comitati cittadini: “stiamo diventando la città dei cantieri senza fine, i lavori si sa quando cominciano ma non si sa mai quando vengono completati. Il traffico è sempre in tilt e l’amministrazione Sala si trastulla con le piste ciclabili. Ma c’è l’ultima novità: per venire incontro ai nostri bisogni stanno pensando di rispolverare i Navigli, così andiamo tutti in barca! Ci mancava solo questa genialata”.

Al Comune, a quanto pare, fanno sul serio. I Sala boys, infatti, avrebbero già quantificato la spesa, 600 milioni di euro. Interrogato sul tema, il primo cittadino non smentisce la bizzarra idea. I fondi? No problem, assicura. Ci pensa la Regione.

Dopo gli alberi d’oro per l’Expo, ora le acque dei Navigli…

Condividi questo articolo

Lascia un commento