TRONCHETTI PROVERA / MILIONI & GOMME INTELLIGENTI

Condividi questo articolo

Quasi povero in canna, Marco Tronchetti Provera, che con Pirelli quest’anno porta a casa uno stipendiuccio di soli 7 milioni 760 mila euro, senza poter beneficiare del tanto sospirato bonus da 20 milioni.

Quando si dice la sfortuna. Quel bonus, infatti, sarebbe scattato se il valore del titolo avesse superato quota 6,7 euro. La dea bendata, però, al momento fatidico della quotazione ha fatto segnare un livello a 6,5 facendo naufragare i sogni di gloria e, soprattutto, di una montagna milionaria. E per massimo della sfiga solo qualche settimana dopo quella quota è stata superata, valicando, appunto, il tetto di 6,7.

Comunque oggi lo stipendio ‘base’ con gli occhi a mandorla di ChemChina sul ponte di comando ha superato quello che l’ex vice patròn dell’Inter si autoattribuiva prima.

Altri stop and go per mister Pirelli. Sarà ancora alle prese, almeno per quest’anno, con le rogne della spy story griffata Telecom, quando ordinava – a sua stessa insaputa – al Tiger team capitanato dal tandem Tavaroli-Mancini dossieraggi e pedinamenti negli affari, ma anche in campo sportivo (nel caso di Luciano Moggi ai tempi della guerra con la Juve e del suo stesso centravanti Bobo Vieri) e amoroso, visto che tra gli ‘osservati speciali’ c’era la moglie Afef. Tutto sembrava morto e sepolto tra archiviazioni e prescrizioni: invece no, c’è adesso un’ultima coda velenosa da affrontare in tribunale a Milano.

Ma per tirarsi su di morale, no problem. Eccolo quindi vispo come un grillo al salone di Ginevra per illustrare le ultime meraviglie delle sue mitiche “gomme che parlano con l’auto”. ‘O presidente Tronchetti Provera, infatti, ha esaltato le ultime performance super tecnologiche di casa Pirelli, con il gioiello “Cyber Car”, ossia il sistema che, grazie ad un sensore, “fa interagire pneumatici e vettura”, come spiegano i tecnici.

Basta solo che, mentre l’auto discute con la gomma del più e del meno, non butti giù un pedone, come è appena successo alla vettura ‘intelligente’ senza pilota.

Condividi questo articolo

Lascia un commento