LA FAKE NEWS DEL SECOLO / BIDEN, PUTIN E IL REFERENDUM

Condividi questo articolo

E’ arrivata la fake news del secolo. “Il referendum costituzionale in Italia è stato condizionato dalla Russia”, firmato Joe Biden, il numero due a stelle e strisce all’epoca dell’amministrazione Obama.

Da ricovero immediato. Da interdizione perpetua dai pubblici uffici e dai pubblici consessi.

Lo sanno anche le pietre, ormai, che sono stati invece gli Usa a cercare – senza successo perchè gli italiani hanno ancora un po’ di sale in zucca – di condizionare pesantemente quella battaglia referendaria. Attraverso l’intervento massiccio del colosso finanziario Jp Morgan.

A denunciare quella manovra è stato Elio Lannutti, che tra ottobre e novembre 2016 ha presentato diversi esposti-denuncia alle procure di Roma e di Milano. Puntò l’indice, Lannutti, su dieci punti bollenti, che dettagliavano in modo minuzioso le connection tra Jp Morgan e l’allora premier Matteo Renzi.

La Voce, a novembre dello scorso anno, dedicò una cover story alla più che inquietante vicenda, titolata “Golpe Renzi – La regia di Jp Morgan per il SI al referendum e il salvataggio Monte dei Paschi di Siena”. 

Ecco l’incipit di quell’inchiesta: “Alto tradimento. E’ questa la pesantissima denuncia contro il premier Matteo Renzi presentata alla procura di Roma da Elio Lannutti, presidente di Adusbef, l’associazione a tutela dei risparmiatori, e sottoscritta da alcuni portavoce del movimento 5 Stelle. Il j’accuse è indirizzato anche contro il vero burattinaio, il colosso della finanza statunitense Jp Morgan. Il copione della nuova svendita del nostro Stato e della scientifica distruzione della nostra Costituzione è stato recitato, sempre da Renzi, in vari atti, anche a Londra, con l’amico Tony Blair che è oggi uno dei più fidati e pagati consulenti di Jp Morgan. Tra i protagonisti anche il Big Friend a stelle e strisce, Michael Ledeen, legato a filo doppio con Marco Carrai, il vero amico del cuore di ‘O Premier”. Potete leggere l’inchiesta di novembre 2016 cliccando sul link in basso.

Eppure, secondo il verbo del Vate(r) a stelle e strisce, la Russia di Putin ha finanziato 5 Stelle e Lega per quella tenzone referendaria. E si prepara a spedire montagne di rubli nelle casse di grillini e salviniani per il voto di primavera.

113, please.

 

Nella foto Joe Biden

 

LINK

Golpe Renzi – La regia di JP Morgan per il SI al referendum e il salvataggio Monte Paschi

28 ottobre 2016

Condividi questo articolo

Lascia un commento