Il Racconto della Domenica – Ah, che bellu ccafè

Condividi questo articolo

Il Racconto della Domenica – Ah, che bellu ccafè – di Luciano Scateni. Nella casa di un napoletano verace possono mancare per distrazione latte, zucchero e sale, mai il caffè. Al mattino il suo aroma si spande dalla cucina all’intera abitazione. E’ rassicurante, dispone al meglio l’approccio al nuovo giorno, corrobora, dissipa i residui do sonni appaganti o deludenti, animati da sogni o da incubi. Un bricco di caffè è compagno di nottate prima degli esami, delle notti di guardiani notturni, conducenti di mezzi pubblici, operai pendolari, panificatori, insomma del popolo della notte. Irriducibili fan della miscela alla napoletana, in vista di vacanze all’estero, mettono in valigia il barattolo del caffè preferito, e la Moka “che dove andiamo non lo sanno fare”…

Leggi il Racconto

Condividi questo articolo

Lascia un commento