ROMEO / RESTYLING PER IL GIARDINO TROPICALE A POSILLIPO

Condividi questo articolo

Restyling nel faraonico giardino posillipino di mister Consip, Alfredo Romeo. E’ di nuovo ai domiciliari per via di un’inchiesta della procura di Napoli sugli appalti dell’ospedale Cardarelli, Romeo, quindi potrà controllare meglio l’andamento dei lavori nel suo garden popolato da tutte le specie, anche quelle tropicali. Non solo una lunga staccionata verde per separare il tutto dalla spiaggia demaniale, ma anche l’arrivo di nuove piante esotiche, che ha fatto seguito ad una accurata potatura.

Un giardino, peraltro, che sorge su terreno demaniale, con un accesso che deve essere garantito al pubblico per una fruizione collettiva. Giardino al centro di un paio d’inchieste della magistratura, come del resto la maison, cinque piani di una sfarzosa casa-castello a un passo dal mare, uno interamente dedicato a una beauty farm.

A fianco della casa-castello, una immensa costruzione, anch’essa su cinque piani. Si tratta di un ex albergo-pensione per anziani, da un paio d’anni al centro di grossi – ma lenti – lavori di ristrutturazione. A quanto pare fa capo alla Curia, vi abitano cinque o sei suore. La facciata è per metà coperta da impalcature, dove fanno capolino di tanto in tanto degli operai.

Racconta chi abita nella zona: “Non si riesce a capire se vogliono portare a termine i lavori o no. Sembra che gli interni siano quasi pronti. Ma soprattutto è un mistero il destino che farà la gigantesca struttura. C’è chi parla di utilizzo, sempre della Curia, per farne una residenza destinata a pensionati di lusso. C’è invece chi parla di un sempre vivo interesse di Romeo per farne un 5 stelle, vista la spettacolare posizione e con una spiaggia a disposizione”.

Solo che quella spiaggia è demaniale. “Ma c’è anche qui un mistero – viene ancora osservato – perchè a giugno è comparso un cartello, ‘Lido delle Monache – spiaggia comunale‘. Vi ha fatto visita anche l’assessore al mare e giorni fa lo stesso sindaco Luigi de Magistris. E allora di chi è la spiaggia? Del demanio marittino o del Comune di Napoli? Fatto sta che però nessuno si è interessato, quest’estate, ad un minimo di manutenzione e di sistemare la scogliera”.

Condividi questo articolo

Lascia un commento