PER ABBONAMENTI SOSTENITORE E PER DONAZIONI ALLA VOCE IBAN IT88X0503803400000010024263

RINASCE LA DC / E ‘O MINISTRO POMICINO INDICA LA ROTTA


12 novembre 2017 autore: MARIO AVENA



Paolo Cirino Pomicino

Torna a nuotare la Balena bianca. Irrompe di nuovo sulla scena ‘O ministro Paolo Cirino Pomicino. Si radunano le truppe mastellate.

E’ un fiorire di biancofiore alla convention di Saint Vincent convocata da un altro inossidabile ex dc, Gianfranco Rotondi, per celebrare il ritorno dello scudocrociato nell’arena politica, pronto a schierarsi al fianco dell’immortale Silvio Berlusconi.

“Saremo noi il futuro dell’Italia, per governare con il centrodestra”, già gongola Rotondi.

“Noi ci saremo sempre, come quelle riserve indiane che resistono per secoli”, fa eco Clemente Mastella, l’ex ministro del Lavoro da 100 mila posti con Berlusconi e Guardasigilli nell’ultimo governo Prodi.

Al solito più analitico il ragionamento dell’ex ministro del Bilancio. “Cercheremo di ricomporre questa benedetta diaspora. Io, l’Udc di Cesa, Mastella, forse Fitto. Siamo quasi tutti per andare con Berlusconi. Siamo la maggioranza ma dovremmo essere ancora di più”.

E aggiunge, Pomicino, un toccante amarcord: “Quando nel 1976 380 deputati democristiani su 400 erano per la solidarietà nazionale con il Pci, dissi a Moro: ‘Che cosa aspetti ad andare avanti?’. E lui: ‘Vedi, Paolo, meglio sbagliare uniti che indovinare divisi…’”.

Così scrive Tommaso Labate per il Corriere della Sera: “La spina del cuore di ‘o ministro si chiama Ciriaco De Mita. L’uomo di Nusco, ad andare con Berlusconi, non ci pensa proprio E ieri, radunando i fedelissimi a Napoli, l’ha detto chiaro e tondo. ‘Mai con Berlusconi e Salvini. Il primo tra l’altro mi diceva che ero vecchio quando avevo settant’anni. Ora che ne ho novanta sembra più vecchio lui di me’…”.

Il nuovo che avanza.




Lascia una risposta

*