UNIVERSIADI 2019/ ARRIVA IL SUPERCOMMISARIO TRASVERSALE

Condividi questo articolo

Arriva il super commissario per le Universiadi 2019 che si svolgeranno in una cinquantina di città della Campania. Si tratta di Raffaele Pagnozzi, già ai vertici amministrativi del Coni per un ventennio.

Il suo nome è stato condiviso tra il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, il governatore della Campania Vincenzo De Luca e lo stesso numero uno del Coni Giovanni Malagò.

Una perfetta convergenza per dar vita alla solita struttura commissariale d’emergenza, ottimo lasciapassare perchè le procedure di appalto possano godere di una corsia preferenziale e, soprattutto, potendo bypassare norme & regole.

Tutto con la motivazione che i tempi stringono, i bandi di gara sono ancora al palo e fino ad oggi ci si è gingillati. Tanto da far venire in più d’uno il sospetto che si sia trattato della solita sceneggiata.

Osserva un addetto ai lavori: “Ma come è mai possibile ridursi a questo quando da un paio d’anni almeno si sa quali sono i lavori da fare? Che riguarderanno una sessantina di impianti da ristrutturare e mettere in sicurezza? Siamo alle solite: conviene fare sempre tutto in emergenza, di somma urgenza per favorire le imprese amiche”.

Intanto, sta già cominciando a far rumore la cifra destinata ai consulenti: un tesoretto da 40 miloni di euro che anche stavolta potranno spartirsi professionisti & amici.

Così denunciano dall’opposizione in Consiglio regionale: “Un po’ alla volta tutti i nodi stanno venendo al pettine. Ritardi, sprechi, perfino la decisione di ospitare gli atleti sulle navi. Ora constatiamo che oltre il 90 per cento degli acquisti e degli incarichi avviene senza alcuna gara ma con affidamenti diretti”.

Intanto, è ancora nel limbo il destino di ARU, la Agenzia Regionale per le Universiadi, capitanata dall’ex dc ed ex presidente del consiglio comunale di Napoli Raimondo Pasquino. Che fine farà con la nomina del super commissario?

 

Nella foto Raffaele Pagnozzi

Condividi questo articolo

Lascia un commento