FONDO PRELIOS / IN ARRIVO GLI AMERICANI E BIG PALENZONA

Condividi questo articolo

Nuove acrobazie in casa Prelios, il super fondo che sta passando dai vip della finanza di casa nostra sotto le bandiere americane.

E per il nuovo vertice si fa il nome di una vecchia conoscenza, quel Fabrizio Palenzona già numero due di Unicredit e presente in svariati organigrammi del parastato.

Per la serie: Unicredit esce dall’azionariato ma vi rientra un suo uomo, big Fabrizio.

Con Unicredit escono anche Intesa Sanpaolo e Pirelli, che aveva fondato la stessa Prelios.

Restano in sella, invece, i tre assi nell’organigramma. Partendo dal re dei fondi, Massimo Caputi (al timone di un altro maxi fondo, Feidos), passando per il finanziere Daniel Buaron e finendo con l’ex amministratore delegato di Enel, Fulvio Conti. Stanno studiando le prossime mosse.

Di Prelios la Voce ha scritto più volte.

A cominciare dall’operazione del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle, con la partecipazione del gruppo Parnasi e sotto il vigile sguardo proprio di Unicredit.

Un’operazione che entro fine anno dovrebbe trovare la sua conclusione: dentro o fuori.

Ma a quanto pare i giochi sono fatti, e la conferenza dei servizi dovrebbe solo ratificare il tutto: una limatina alle cubature, con un 30 per cento in meno di cemento selvaggio, ma anche meno infrastrutture essenziali, soprattutto sul fronte dei trasporti. Senza contare la folle collocazione, in un’area del tutto indadatta sotto il profilo geologico, archeologico e ambientale.

 

Nella foto Fabrizio Palenzona

Condividi questo articolo

Un commento su “FONDO PRELIOS / IN ARRIVO GLI AMERICANI E BIG PALENZONA”

Lascia un commento