FERROVIE / A TUTTA TAV, PENDOLARI VAFFANCULO

Condividi questo articolo

Le Male Ferrovie. A tutta alta velocità, perchè la corruzione viaggi sempre più spedita, perchè i lavori finiscano in mano a cosche e clan, e tanto che ci troviamo per sottrarre risorse ai treni dei pendolari, presi a calci in culo.

E’ questa la logica ‘imprenditoriale’ delle Ferrovie di casa nostra, sia targate FS che Italo.

Emerge ora in modo clamoroso da un documento riservato, che un gruppo di pendolari incazzati è riuscito ad intercettare. Si tratta di una sorta di circolare interna delle Ferrovie, di un memorandum tutto teso a “migliorare gli indici di puntualità dei treni a mercato”, ossia quelli ad alta velocità. Perchè gli altri sono autentici vagoni per carni da macello, i pendolari appunto, chi è costretto a passare una vita d’inferno sulle linee secondarie, sui convogli regionali.

In soldoni, le fresche regole interne ufficializzano che se un treno ad alta velocità rischia di superare i 5 minuti di ritardo, tutti gli altri, dagli Intercity ai regionali, devono dargli assoluta precedenza.

E visto che oggi i ritardi anche nell’alta velocità (soprattutto quella targata Italo) sono macroscopici, da vero quarto o quinto mondo, figurarsi cosa succederà d’ora in poi nel buio mondo delle ferrovie secondarie.

Meglio attrezzarsi con marce forzate o autostop.

Condividi questo articolo

Un commento su “FERROVIE / A TUTTA TAV, PENDOLARI VAFFANCULO”

  1. Pingback: La voce Delle Voci

Lascia un commento