L’ASSO NELLA MANICA DI RENZI / IL MASSONE PRO VAX ROBERTO BURIONI

Condividi questo articolo

Per le prossime politiche Matteo Renzi ha già un asso nella manica. Si tratta di Roberto Burioni, il super virologo e microbiologo noto per le sue battaglie a favore di tutti i vaccini possibili. E per la patente di imbecille affibbiata a tutti quelli che non la pensano come lui.

A quanto pare l’ex premier è stato affascinato dalla lettura dell’ultima burionata, “Il vaccino non è un’opinione”, dalle granitiche certezze scientifiche – sic – del docente all’Università Vita San Raffaele, nonché dal nutrito codazzo dei suoi follower, che calcola in 300 mila, i quali potrebbero trasformarsi in altrettanti voti alle prossime urne.

Matteo Renzi. Nell'altra foto Roberto Burioni

Matteo Renzi. Nell’altra foto Roberto Burioni

La scelta di Renzi circola soprattutto tra i media marchigiani, e si è fatta più pressante dopo la decisione di prendere parte alla Festa del Pd di Pesaro per parlare, of course, di vaccini.

I media locali gli chiedono: “Professore, ci sta pensando?”.

E il quasi Nobel risponde: “non ho nulla da dire semplicemente perchè sono abituato a commentare le cose reali. Essendo uomo di scienza fornisco risposte solo quando arrivano domande”.

Aggiunge il Vate: “mi sento a tutti gli effetti un docente, sono a mio agio con gli studenti e i miei collaboratori, in laboratorio. Tutto sommato mi trovo bene anche su Facebook, perchè a tutti gli effetti è come fare lezione ad una platea più vasta, o nella stesura di un libro, perchè ritengo faccia parte dei compiti di un professore”.

E ‘O Professore conclude: “Ma non ho mai pensato ad un impegno politico, non so nemmeno se sono in grado di assumerlo. E’ uno scenario inaspettato sul quale preferirei non rispondere”.

Privacy? Riservatezza? Segretezza o cosa?

Naturale. In certi ambienti frequentati dal professore la riservatezza è d’obbligo. Come tra i confratelli, alle prese con compassi, cappucci & grembiulini.

Certo, tenuto conto dei massoni aderenti al Grande Oriente d’Italia, tra i 16 e i 17 mila, si tratta di altri numeri che possono far gola.

A proposito: cosa ne pensa l’ex premier Renzi dell’iscrizione al GOI dello stimatissimo professor Burioni? Fa gioco di squadra? Tira voti e consensi?

Forse è meglio chiedere un parere a babbo Tiziano.

Ma c’è un’altra credenziale da novanta che lo ‘O Professore può vantare: è un grande esperto in conflitti d’interesse, visto il mare di brevetti in tema virologico che ha fino ad oggi sfornato e affidato ad aziende private.

Se vi par poco.

LEGGI ANCHE

ROBERTO BURIONI / IL GURU PRO VACCINI E’ ISCRITTO ALLA MASSONERIA – GRANDE ORIENTE D’ITALIA. A SUA INSAPUTA 

16 agosto 2017

Condividi questo articolo

Un commento su “L’ASSO NELLA MANICA DI RENZI / IL MASSONE PRO VAX ROBERTO BURIONI”

  1. Pingback: La voce Delle Voci

Lascia un commento