RICERCA – IL 28 GIUGNO CONVEGNO SUI METODI ALTERNATIVI

Condividi questo articolo

Articoli in difesa della speerimentazione su animali compaiono frequentemente sui giornali. Si contesta la scientificità dei metodi senza animali, arrivando a dichiararli inesistenti. I sostenitori delle nuove metodiche e chiunque difenda i diritti degli animali, viene ridicolizzato, mediante l’attribuzione di scopi assurdi, oppure dichiarandolo disinformato. Per chiarire la scientificità ed evidenziare l’ esistenza di metodi scientifici moderni (alcuni di questi sono stati venduti alla Gran Bretagna) si terrà un convegno nella sala Aldo Moro del palazzo di Montecitorio.Parteciperanno persone la cui competenza non può essere messa in dubbio, come Thomas Hartung  (già direttore Ecvam ed attualmente professore nell’università di Baltimora), Arti Ahluwaalio (professore ordinario Università di Pisa) Luisella Battaglia (professore ordinario università Genova), Costanza Rovida, Myrta Bayamonte ed altri. Lo scopo è di informare direttamente le forze politiche ed i cittadini sui fatti, non sull’opinione di alcuni. Sono invitati il presidente del Senato Piero Grasso, la senatrice Beatrice Lorenzin, ministro della Salute, e parlamentari che abbiano mostrato interesse all’argomento in discussione. Sono invitati inoltre  i deputati Di Maio, Di Battista, Bernini, Fuxia, Rizzetto, Mirko Busto, Brignone ed i senatori Chiti, Taverna, Cirinnà, Amati. Sono inoltre invitati gli esponenti del Ministero della Salute Borrello, Santucci, Botta, nonché il professore Lorenzini e la professoressa De Angelis (Istitituto. Superiore Sanità). Esiste una perfetta trasversalità. Nessun interessato è escluso.

Il problema dei metodi di ricerca, in discussione nel convegno, non è secondario, perchè da questo dipende il futuro dell’ intero paese: cioè se l’ Italia sarà all’ avanguardia o marginale, nel campo della ricerca biologica. La ricerca scientifica è il vero motore del progressso, anche sociale.

Esiste da tempo, presso il Ministero Salute, un “Tavolo Metodi Alternativi” che si occupa di questo settore. Molti aspetti sono stati chiariti, ma i partiti e l’opinione pubblica non ne hanno preso atto. Il convegno del 28 giugno, intende riparare a questa lacuna. Tre membri del “Tavolo” prenderanno pare al convegno.

Fedi locandina

Condividi questo articolo

Un commento su “RICERCA – IL 28 GIUGNO CONVEGNO SUI METODI ALTERNATIVI”

  1. bruno fedi ha detto:

    Grazie. A me sembra molto chiaro. Forse non sembra tale, a chi ci contesta. Fornirò un resoconto completo. B.Fedi

Lascia un commento