Il Racconto della Domenica – Pischedda – di Luciano Scateni

Condividi questo articolo

Vittime e carnefici. I maschi del Sud, per antica genesi di un machismo da uomini delle caverne, avevano della donna l’idea animalesca dell’ “uso” a proprio piacimento di corpo e anima. Usarle violenza, pretendere di essere servito e riverito come il dio della casa era implicito nel contratto di matrimonio e così la clausola tacita di proprietà privata. Tonio è uno di loro, allevato in una società malata di anti femminismo, in complicità con l’ottusa formulazione di sentenze assolutorie del “delitto d’onore” Una patologia tipica del Sud di un secolo fa? Il femminicidio, oscena definizione di delitti che segnano con un tragico vulnus il nostro tempo è ben oltre i confini geografici dell’Italia a sud di Roma e di quel tempo lontano. Racconta una faccia del Paese univoca, anzi no, sbilanciata in direzione opposta al Mezzogiorno. Donne insultate, sfregiate, uccise a coltellate, quasi ogni giorno. Uomini che impugnano come allora la clava di cavernicoli.  

 

 

Leggi il Racconto

Condividi questo articolo

Lascia un commento