PER ABBONAMENTI SOSTENITORE E PER DONAZIONI ALLA VOCE IBAN IT88X0503803400000010024263

ECCO IL PACCO ROSSO / E IL NUOVO “CHE” DA 1 MILIONE E MEZZO


27 marzo 2017 autore: PAOLO SPIGA



insinna stipendio

Un pacco da 1 milione e 420 mila euro. Con un bel fiocco rosso ‘ncoppa, come dicono a Napoli. Un pacco per tutti gli italiani.

E’ la confezione-regalo che invece la Rai fa una volta l’anno al suo super conduttore Flavio Insinna, il re di tutti i pacchi. Lo stipendiuccio rischia una limatina visto il tetto previsto per gli emolumenti pubblici. Ma a viale Mazzini le stanno studiando di tutte per mantenere i cavalli di razza nelle scuderie.

E il puledro Insinna è uno dei più gettonati. Con suo bel fiocco da 1.420.000 euro al collo.

Ma ecco che, davanti alla Carta che più Bianca non si può, quasi trasparente anzi inesistente, il Flavio nazionale scopre un cuor di sinistra. Quel Che (sso) che fra nastri & cotillon aveva sempre nascosto al popolo bue la vera identità. Quel Marx che tra veline & lustrini s’era da una vita celato a noi.

Ecco il Vate ad acqua libera davanti alla Bianca (il cui povero padre farà la trottola dall’altra parte del mondo): “voi dividete il mondo in italiani e stranieri. Io lo divido tra oppressi e oppressori. E starò sempre con gli oppressi tutta una vita”. Francesco Chi? Martin Luther King, per quanto può, impallidisce.

Ma il pacco si gonfia. “Io non ho neanche un computer. Ho solo il telefonino. Ma se mi dite che il mio messaggio è stato rilanciato da tante persone, allora sono felice”. E se sbaglio, corriggeteme, come soleva dire un suo predecessore.

Poi riflette: “una volta in tivvù si andava per gioco. Tra i concorrenti di Affari tuoi, invece, ho visto molte persone che non curavano i denti”.

Rimembrando una sua esperienza alla Comunità di Sant’Egidio, volontario senza cachet (anche se aveva il mal di testa), il Gandhi impaccato narra: “Quando lavoro sono Flavio Insinna, l’altra sera ero Flavio”. Un secondo solo poi parla in terza persona e lievita.

In attesa della fermentazione giusta, ecco il Verbo politico: “se ho paura di essere strumentalizzato dalla politica? No, io ho paura delle cose che fanno paura”.

E’ nata la nuova Stella, l’Uomo che il Mondo attendeva da sempre. Il gigantesco alleluja, commenta il Corsera,  viene subito rilanciato da molti politici, soprattutto da Sinistra Italiana. La nostra risposta ai Trump e alle Le Pen è servita, calda calda.




Lascia una risposta

*