PER ABBONAMENTI SOSTENITORE E PER DONAZIONI ALLA VOCE IBAN IT88X0503803400000010024263

La Costellazione del Pane – Il nuovo libro di Stella Cervasio ed Antonio Biasiucci


14 marzo 2017 autore: Redazione



biasiucci immagini

365, un progetto in forma di libro realizzato da Ilfilodipartenope, Officina di Editoria Artigiana, è il nuovo libro di Stella Cervasio e Antonio Biasiucci.

In una madia di pura cellulosa di colore nero sono raccolte una mappa, una novella ed una fotografia. La mappa è una foto-leporello 20×60 di Antonio Biasiucci, composta da 12 scatti, ognuno per il cielo di un mese dell’anno solare: “Costellazione del Pane”. La novella “Il giorno del pane” di Stella Cervasio è scandita nello spazio di 24 pagine, cioè l’arco temporale di una giornata.

Stella Cervasio

Stella Cervasio

La trama narrativa della favola di Stella Cervasio raccontata con crudele tenerezza con una scrittura in “bianco e nero” si svolge in un piccolo centro del Massiccio Centrale, nel sud est della Francia. “Il paese viveva ogni anno il rito collettivo della nascita, della crescita, dell’uscita al mondo di quel figlio del tempo fatto di tre semplici cose: acqua, farina e corruzione. […] In quelle ore stabilite e scritte nei libri, a turno ogni famiglia prepara il pane per il proprio fabbisogno per tutti i 365 giorni che verranno. Noi sappiamo che il pane è figlio del tempo. Ma in quel paese di vecchi vulcani il prodotto della fatica umana non si doveva mai buttar via, perché non ve n’era bisogno”.

In un paesaggio completamente bianco e coperto dalla neve, i protagonisti Jan e Janice insieme al gufo Granduca e al montone Sgarro, danno vita ad un intreccio di storie in nero, dove alla fine o anche forse all’inizio a prevalere sarà il colore.

Le fotografie in “bianco e nero” del pane di Antonio Biasiucci sono come tante schegge di luce e ombra che si inseriscono nella storia. Sono 12 diversi pani di forme diverse e dalla doppia anima. Forse anche misteriosi reperti fossili, meteoriti, pianeti immersi in galassie ignote che vagano in uno spazio buio e nero. Costellazioni.

Nel corpo del libro è custodita una fotografia 20×20 di Antonio Biasiucci: “Il pane quotidiano”.

La rilegatura essenziale consente un’apertura a centottanta gradi che vuole restituire un tempo lento alla lettura.

La tiratura di questo libro è di 365 copie, come i giorni dell’anno.

Presentazione giovedì 16 marzo alle ore 18 nel complesso museale di Purgatorio ad Arco, Napoli.

 

 

 




Lascia una risposta

*