Il Campidoglio dimezzato

Condividi questo articolo

Manca all’appello solo Virginia. Tra dimissioni, licenziamenti in tronco, fughe di assessori e funzionari, espulsioni grilline, il Campidoglio finirà presidiato solo dalla “vado avanti” sindaca. Forse l’unica sua dote, forse maturata alla corte di Previti, è il collante che la tiene inchiodata allo scanno dove al via di una miserevole conduzione del Comune più impegnativo d’Italia, accolse, con eterno e materno sorriso sulle labbra. l’incolpevole e smarrito figlioletto seduto tra assessori e consiglieri comunali. Si deve capire l’omertà del “comico” che fa quadrato e invita la Raggi a tenere duro. Ne va della sua esistenza politica. Si capisce anche l’incredibile e chiacchierato Di Maio: prova a driblare inefficienze e pasticci politico-amministrativi della sindaca per impedire che il Movimento frani, contestato dalla quota di grillini che hanno davvero creduto alla verginità 5Stelle, ma di vergine è rimasto solo il nome della sprovveduta Raggi. Ultimo tassello di un mosaico che non è in grado di ricomporre è il doppio “elogio” sulle sue attitudini a ricoprire il ruolo. Grillo al telefono con Sgarbi (che conserva la registrazione) le si è rivolto con un eloquente “depensante, cretina” e l’assessore Berdini, in un colloquio registrato dall’intervistatore l’ha omaggiata con la definizione di “incompetente e inadeguata, circondata da una banda”. Le dimissioni di Berdini sono state “respinte con riserva”, inesistente formula istituzionale, poi la decisione di commissariarlo, e la caccia al sostituto, sport in cui Virginia eccelle per consolidata esperienza. Sullo sfondo rimane l’ostracismo a un componente della giunta che si batte contro gli abusi edilizi, evidentemente sgradito in vista di operazioni di segno contrario. A Berdini la solidarietà di eccelsi intellettuali.

 

Le buone regioni del no al nucleare

Italiani, avveduti, a suo tempo hanno bocciato con un referendum l’ipotesi di costruire centrali nucleari sul territorio nazionale. Decisione saggia, motivata con il pericolo Cernobyl e Fukushima e la micidiale incognita dello smaltimento di rifiuti radioattivi. E’ bastato a tutelarci? Purtroppo no. A due passi dai nostri confini più le centrali, che in caso di esplosioni non ci escluderebbero dalle conseguenze. Puntuale arriva la conferma. Questa mattina, intorno alle dieci, è stata avvertita un’esplosione nella centrale nucleare di Flamanville, in Normandia. Le autorità francesi escludono pericoli di contaminazione ma cos’altro potrebbero dire a difesa di questa micidiale energia? Domanda: perché è stata allestita una postazione medica e sono stati attivati sevizi si sicurezza? ? La speranza è che la Francia dica la verità dichiarando che il rischio nucleare è passato. L’esplosione è avvenuta nella sala macchine e sembra vi siano alcuni feriti.

 

Perle di Sanremo.

La riconosciuta simpatia di Francesco Totti, immarcescibile asso della Roma, non è la sola dote del calciatore. L’esibizione al Festival, culminata con la divertente trovata del pallone firmato e lanciato in loggione del teatro Ariston ha un retrò apprezzabile. Il compenso per l’esibizione festivaliera sarà devoluto a diverse associazioni benefiche. Parte della cifra andrà a un ragazzo disabile per l’acquisto di un macchinario speciale. La sua non è generosità estemporanea. In beneficienza sono andati i compensi per la partecipazione al Grande Fratello, Buona domenica, C’è posta per te, Paperissima e i diritti televisivi del matrimonio. (Nella foto Totti a Sanremo)

 

Telegramma

Applausi: il recupero dell’erario, grazie ai tributi fiscali, cresce e nel 2016 ha toccato il record di diciannove miliardi. Esulta Padoan, a ragione, ma rifletta. Siamo ancora lontani dalle aspettative di chi le tasse le paga tutte e da sempre. Il commento del ministro: “Strizzo l’occhio ai contribuenti, non agli evasori”. Ben detto, la mole dell’evasione è di oltre cento miliardi. Esempio: chi è il super ricco che si consentirà l’acquisto del Furrion Elyseum, camper del costo di 2,3 milioni di dollari (tre televisori da 75 pollici, un eliporto sul tetto, cantina enoteca eccetera, eccetera)?

Condividi questo articolo

Lascia un commento