ISTITUTO ITALIANO STUDI FILOSOFICI / SI DISCUTE DI COSTITUZIONE, UTOPIA E PSICHE

Condividi questo articolo
Gerardo Marotta. In apertura alcuni degli appuntamenti

Gerardo Marotta. In apertura alcuni degli appuntamenti

Costituzione, Utopie, Umanesimo, Psicoanalisi: questo e molto altro nel programma autunnale dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, da quarant’anni il più prestigioso avamposto culturale a Napoli, fondato e animato da Gerardo Marotta. Continua nella sua attività a 360 gradi sul versante della diffusione dei saperi nonostante una profonda crisi che dura ormai da tempo: mai giunti a destinazione, infatti, i contributi pubblici (Regione e ministeri) pur stanziati, circostanza che ha creato all’istituto grossi problemi finanziari e organizzativi. E si trascina senza mai una soluzione definitiva la collocazione dell’immenso patrimonio di volumi (anche antichi) e documenti, nonostante le frequenti, quanto inutili, rassicurazioni “pubbliche”. Nel deserto campano, del resto, le promesse sono diventate prassi di commercio politico, non solo in vista delle tornate elettorali.

Torniamo al calendario di eventi, dibattiti e manifestazioni. Due temi di grande attualità per il 17 ottobre. “Verso quale Costituzione” vedrà la presenza di Pierluigi Bersani, Ciriaco De Mita e Giovanni Verde, moderati da Eugenio Mazzarella. Altro confronto, sempre nel pomeriggio a palazzo Serra di Cassano, in via Monte di Dio, su “Unioni Civili – Evoluzione sociale, disciplina giuridica, problematiche attuative”.

Comincia proprio il 17 e termina il 19, invece, “Utopia e Antiutopia nella prima età moderna”, coordinato da Gennaro Maria Barbuto dell’Università Federico II di Napoli. Il primo giorno si parla di Machiavelli e Guicciardini, il secondo di More e Campanella, il terzo di Cartesio e Vico. Il giorno seguente riflettori accesi su “Il Pensiero di Tommaso Pagano”.

21 e 22 ottobre, poi, in collaborazione con il Centro napoletano di Psicoanalisi, convegno su “Crisi del lavoro. Lavoro sulla crisi”. A temi analoghi è dedicata, tra l’altro, una serie di incontri prevista da ottobre a dicembre su “Psicoanalisi e pratica clinica nelle istituzioni”, organizzata con l’Associazione Lacaniana italiana di psicoanalisi, l’Istituto di ricerca di psicoanalisi applicata e il Collegio europeo di Scienze psicosociali.

E’ quindi la volta, il 25 ottobre, di riflessioni e discussione su “Salute, malattia e dolore tra arte e filosofia”. Mentre un mese dopo, il 26 novembre, verrà affrontato “Il problema del Transfert” con interventi su cause, espressione e limiti del transfert.

Sarà promosso invece con l’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento Meridionale, l’Università degli studi di Bari ‘Aldo Moro’ e l’Università di Tolosa il convegno internazionale su “Napoli Europea. Letteratura e circolazione di edizioni e idee nel Rinascimento”.

Condividi questo articolo

Lascia un commento