IL RACCONTO DELLA DOMENICA / QUANDO IL BRONX UCCISE GIRUZZO…

Condividi questo articolo

La tragica storia di “Giruzzo” tutta in napoletano “verace” quella raccontata da Peppe Lanzetta. Il dolore di una madre che perde il figlio di appena vent’anni, una droga che ti uccide e una città che non ti lascia scampo.

Peppe Lanzetta

Peppe Lanzetta

“Dduje uocchie comme ‘a dduje fari… chi s’o aspettava ca’ a 20 anni l’eva truva’ muorto dinto ‘o cesso, cu ‘a capa ‘ncoppo ‘o lavandino, ‘o pizzo a riso, ancora chill’ago dint’o raccio, ‘o filo ‘e sanghe ‘ncoppa ‘a cammisa e ‘a faccia soja nera comme ‘a paura”.

E’ la Napoli del Bronx, quella dipinta da Lanzetta con l’inchiostro del sangue, tutti i morti per overdose, vite spezzate, i senzasperanza, ogni giorno uguale all’altro, un cielo sempre nero, il sole impazzito.

“Ma si stammo durmenno nun ce scetate… pecche’ ca’ ‘nterra gia’ nun se dorme cchiu’…”.

 

leggi il Racconto

qui

 

Condividi questo articolo

Lascia un commento