Finzioni a pagamento

Condividi questo articolo

Quale sarà mai la condizione psichica di uomini e donne con normale dotazione di cultura e intelligenza che in auto, treno, aereo o chissà con l’autostop, a piedi (per un fioretto che avvicina alla grazia divina?) s’incamminano per prender parte all’esibizione di prediletti che la madonna tra miliardi di esseri umani avrebbe prescelto per le sue periodiche esternazioni, ben scandite nel tempo e rigorosamente ripetitive per dar modo alle “veggenti” di organizzare raduni oceanici di seguaci. Tutto parte da Međjugorje, in Bosnia è gli scettici insistono: “Ma come, su miliardi di luoghi della terra, perché questo lembo di Bosnia, altrimenti sconosciuto anche ai serbi? Wikipedia racconta con scettica cautela di “presunte apparizioni” a sei destinatari che ascoltata la voce della “Regina della Pace” amplificano il suo volere e lo trasmettono ai convenuti in trance di attesa. Incredibile è la Chiesa e il suo più alto rappresentante consenta il perdurare di questa inverosimile mistificazione. Sorprende il silenzio di papa Francesco, l’innovatore. I presunti veggenti sono Ivanka Ivanković, Mirjana Dragićević, Vicka Ivanković, Ivan Dragićević, Jakov Čolo e Marija Pavlović, ciascuno di loro capace di favorire pellegrinaggi e affollatissimi raduni a cui partecipa di tanto in tanto, con fervore mistico, anche l’Italia.

Un secondo anello della catena, che si allunga con profitti davvero appetibili, ha il suo caposaldo nello sfruttamento di condizioni disperate di chi si rivolge a finti guaritori e altri imbonitori come estrema àncora di salvezza. Prolifica di conseguenza il numero di imbroglioni che si attribuiscono doti di esorcisti, sciamani, profeti (ovviamente a pagamento). È un fiorente esercizio della truffa che affianca illegittimamente le pratiche ammesse dalla Chiesa con riti di guarigione (messe, preghiere) che assicurano di liberare i loro “pazienti” da guai e malattie dietro compenso. Il Vaticano stroncherebbe volentieri questo mercato dell’imbroglio ma non riesce nell’intento anche perché è francamente difficile affermare che l’esorcismo praticato da preti (imporre le mani, alitare sul viso o benedire) sia una “scienza” e non frutto di suggestione. A proposito di apparizioni, c’è chi (tale Pino Sciarrino) si spaccia per longa manu della Madonna che gli avrebbe affidato la capacità di guarire i malati e si arricchisce sulla sofferenza di quanti incredibilmente lo assecondano come ultima ratio.

Nella foto un raduno di per l’apparizione della madonna di Medjugorie

 

Condividi questo articolo

Lascia un commento