UNIVERSITA’ & RICERCA / PRONTO, MINISTERO? COMINCIA LA CACCIA AL FANTASMA

Condividi questo articolo

Cerchi notizie per un corso universitario? O uno di ricerca? Vuoi avere il supporto del ministero del tuo Paese per districarti nel labirinto di leggi, norme, codici e codicilli? Per non sentirti sempre uno sperduto ago nell’immenso – spesso e volentieri putrido – pagliaio? No problem. Con gli ottimi e abbondanti mezzi oggi a disposizione, via telefono o internet, la trasparenza è garantita, la velocità assicurata, il risultato certo.

A questo punto, si consiglia un mix “telematico”. Cercate in rete i riferimenti ministeriali, meglio se trovate un centralino, comunque un telefono, perchè – si sa – alle mail comunque non rispondono mai, o dopo un secolo. Ecco il centralino dell’“Istruzione”, 06-58491 e una sfilza di interni (58492377 – 58492379 – 58492755 – 58492796 – 58492803 etc). Bene, componiamo. Il primo numero è eternamente libero e non risponde anima viva. I secondi – tutti – fanno subito occupato: quell’occupato tanto immediato da far pensare – si diceva un tempo – “alla cornetta staccata”: per la serie chiacchiero, mi fumo la sigaretta, vado al bar e vaffanculo a chi chiama. I furbetti del cartellino.

Passiamo, con maggior speranza, a “Università e Ricerca”. Troviamo, su internet, un solo numero disponibile. Sarà un maxi centralino, un super cervellone capace – scientificamente – di servire i cittadini-utenti-studenti in tempo reale. Purtroppo la sorpresa è amara: “il numero è inesistente o momentaneamente non disponibile”.

Dimenticavamo. I tentativi sono stati fatti venerdì 1 luglio. E certo il ministro Stefania Giannini sta prendendo la tintarella col suo bikini mozzafiato. A “risentirci” dopo le strameritate ferie…

 

Nella foto il ministro Stefania Giannini

Condividi questo articolo

Lascia un commento