TRIVELLATE LA KASTA / TANTI SI’ AL REFERENDUM

Condividi questo articolo

Al 99 per cento – come gufano i Renzi boys – il referendum “Trivelle” non andrà in porto, per la quasi impossibilità di raggiungere il quorum. Tutti al mare, quindi, come invita il premier Craxi, pardòn Matteo: il primo caldo primaverile ammicca e tanto vale un bel tuffo per sommergere quell’inutile referendum. Del resto, anche l’ex eterno capo dello Stato Napolitano ha deciso mettersi il costumino e prendere la prima tintarella. Proprio un Belpaese, dove president & e past president decidono di boicottare uno dei principali strumenti di democrazia diretta previsti dalla Costituzione. Ma vuoi vedere che nella Mega Riforma appena partorita per distruggere quel che resta della Carta (ormai resa a vero Scottex) ci abbiano infilato anche l’abolizione dei referendum?

E allora: tecnicismi a parte sul referendum (come al solito rendono sempre complicate le cose più semplici) e se anche ci avete capito poco o niente, stavolta cercate di andare a votare e votate SI, SI all’abolizione, comunque, di quelle norme pro petrolieri e massacra ambiente. Punto.

Ma è soprattutto un voto politico: tutti i SI saranno tante supposte (proprio come emblematizzò una mitica vignetta a proposito del referendum che allora Craxi voleva venisse boicottato, stile Renzi) per lorsignori, autentica Kasta da trivellare e spedire a casa, caso mai passando prima per un ottimo e abbondante bagno (penale) a Rebibbia o San Vittore, Poggioreale o Regina Coeli.

Un antipasto ad hoc per il pranzo autunnale, il referendum dei referendum sulle Riforme (sic) costituzionali. E allora il Bagno dovrà diventare un piccolo, terapeutico tsunami.

Schermata 2016-04-15 alle 10.37.24

Condividi questo articolo

Lascia un commento