Hitler inedito

Condividi questo articolo

La scoperta è quanto meno clamorosa: un’auspicabile lettura in chiave psicanalitica potrebbe motivare l’isteria sanguinaria di Hitler. Il famigerato nazista era un uomo “senza palle”, o meglio senza uno dei testicoli e il deficit di virilità avrebbe potuto provocare scompensi della psiche, lo avrebbe indotto a mascherare la dimezzata sessualità con dimostrazioni di potenza militare e aggressività antisemita portandolo alla sconfitta come uomo e dittatore. Ma affidiamo l’indagine agli specialisti. Galeotto, nel caso in questione, fu il responso di una cartella clinica del 1923, quando Hitler era ancora il Fhurer in pectore. Custodita dal governo bavarese, è stata ritrovata da uno storico tedesco. Attribuisce l’assenza di un testicolo alla mancata discesa nella sede fisiologica dello scroto. E chissà, converrebbe sottoporre a un’indagine analoga il sanguinario Califfo dell’Isis, lo sbrindellato Trump, razzista e sfrenato xenofobo candidato alla Casa Bianca per i repubblicani, un paio di esagitati leghisti nostrani, i più irosi grillini, tre o quattro cardinali ladroni, scialacquatori – per assecondare la libidine del lusso sfrenato – di risorse destinate ad alleviare i disagi di poveri e diseredati del mondo.

Nella foto Hitler

 

 

Risarcito il Bambino Gesù

Cardinale Bertone. Residenza: attico di lusso, restaurato a spese della Fondazione del Bambino Gesù. E’ scandalo e neppure il rivoluzionario Francesco riesce a sradicarlo dal lusso della pensione d’oro che si concede. Però la scorrettezza del porporato non passa sotto silenzio e, anche se non si conoscono i dettagli del percorso punitivo imposto dal papa, Bertone è costretto a risarcire la Fondazione con centocinquantamila euro. Li descrive come una donazione, “Quanto è buono Lei”, per dirla alla Fracchia, ma la somma è all’incirca quella sottratta al Bambino Gesù per completare il lusso del super attico.

 

 

Lettera aperta a Francesco

“Caro papa Bergoglio, scusi se insistiamo: metta un altro tassello nel mosaico del ripulisti in atto contro le deviazioni di parte del clero. Abolisca il veto di sposarsi e di rispondere alle funzioni fisiologiche di cui uomini e donne sono dotati in tema di sessualità. Non è stato Cristo a chiedere la castità dei suoi discepoli, anzi ha raccomandato a tutti ‘crescete e moltiplicatevi’”. L’astinenza, lo dice la medicina specialistica, comporta seri scompensi e può indurre, è il caso di migliaia di preti, a degenerazioni estreme qual è la pedofilia. “Papa Francesco, un nuovo caso sollecita a il suo intervento innovatore”. Arrestato, perché accusato di abusi su un minore, un sacerdote della diocesi di Oppido Mamertina Palmi. Lo accusa un ragazzino che denuncia di aver accettato venti euro in cambio di un rapporto orale. La Squadra Mobile di Reggio Calabria ha perquisito i locali del sacerdote e ha sequestrato materiale pedopornografico, marijuana e una serie di oggetti impiegati nella pratica del sesso estremo (manette, vibratori e altre schifezze indescrivibili per pudore). Tutto sarebbe avvenuto con il silenzio complice del Vescovo, a conoscenza di quanto accadeva nella parrocchia. “Papa Francesco, che altro dire per convincerla a limitare il fenomeno della pedofilia nella sua Chiesa? Liberalizzi il diritto dei sacerdoti alla normalità della vita sessuale, secondo natura”

Condividi questo articolo

Lascia un commento