RETTIFICHE E PRECISAZIONI

Condividi questo articolo

LINO CAUZZI PRECISA

Scrivo a proposito dell’articolo pubblicato sulla Voce delle Voci a maggio 2011, “Un trucco napoletano”, per conto dell’imprenditore Lino Cauzzi, al fine di precisare alcune circostanze contenute nell’articolo.
Primo, a proposito della societa’ Vittoria. La nuova societa’ non viene costituita da Cauzzi (di fatto estromesso da ogni operativita’ poche ore dopo aver firmato sotto minaccia armata, il 26 giugno 2009), ma dal Gruppo Catapano, che in connivenza con professionisti (avvocati, notai, commercialisti etc.) effettua tutta una serie di operazioni truffaldine con l’ausilio di false fatturazioni.
Secondo punto. Il fallimento “Immobiliare Italia” (Hotel Hermes) e’ avvenuto il 27 novembre (Tribunale di Cremona, presidente Carlo Maria Grillo) a causa del mancato pagamento degli affitti da parte dei Catapano (euro 10 mila al mese per ogni albergo). Terzo: fallimento Hotel La Contea. Anche qui il fallimento e’ del 17 dicembre 2009 (Tribunale di Mantova, presidente Filippo Nora), anche questo a causa del mancato pagamento degli affitti da parte dei Catapano (euro 10 mila al mese per ogni albergo).
Quarto. Ancora oggi i Catapano, nonostante l’arresto di quindici componenti del Gruppo, “impunemente” gestiscono l’Hotel Hermes, sotto la curatela fallimentare del dottor Coratella, ed anche l’Hotel Touring di Desenzano, nonostante non sia mai stato pagato un affitto in due anni. E non si sa se, e quando, verranno buttati fuori e Lino Cauzzi potra’ venire in possesso delle sue proprieta’. Attualmente Cauzzi puo’ godere solo del possesso dell’Hotel Margot a Canneto sull’Oglio.
GIUSEPPEe#8200;DANIELLI

Nessuna smentita o rettifica rispetto a quanto pubblicato dalla Voce nel numero di aprile. Anzi, elementi e circostanze che sostanziano ulteriormente l’inchiesta.
Elementi e circostanze “forti”, di cui, evidentemente, Lino Cauzzi assume in proprio ogni responsabilita’. (a. c.)

Condividi questo articolo

Lascia un commento