• GRUPPO ROMEO / EDITORIA & PROCESSI, IL MOMENTO CLOU

      di PAOLO SPIGA

    Tempeste nei mari editoriali, almeno quelli che restano a disposizione di lettori e cittadini. Guerre all’ultimo sangue nell’ex impero di casa De Benedetti, una davvero singolar tenzone tra il padre-patriarca Carlo e i rampolli giudicati inesperti, inadatti, incompetenti e senza passione. Un ...continua

    Accordo e disaccordo

      di Luciano Scateni

    Ricredersi è un presupposto fondamentale della correttezza, soprattutto in politica. E allora innestiamo la retromarcia, grazie allo squarcio di verità aperto da Zingaretti sul caso Raggi. Il verdetto era sembrato un’inversione a “U” dei dem, dopo anni di attacchi al Campidoglio. Il segretario ...continua

    Sovranismo: Polonia sì, Ungheria no

      di Luciano Scateni

    Due notizie, una buona, una cattiva. La buona induce a soddisfazione, alla speranza che il sovranismo cominci a tentennare, come si augura la democrazia mondiale. Budapest boccia il truce Orban, premier ungherese che ne perde il controllo. Il Fidesz, che lo sostiene, secondo quanto emerge dai ...continua

    Bluff anglo-tedesco

      di Luciano Scateni

    Che l’Europa non prenda in giro gli europei e meno che meno gli italiani! La dichiarazione d’intenti che dovrebbe fermare l’eccidio dei curdi e l’alt alla fornitura di armi che Erdogan  ha stipato negli arsenali turchi, somiglia molto a un bluff di Parigi e Berlino.  L’embargo all’esportazione ...continua

    Il ricatto del ‘sultano’ turco

      di Luciano Scateni

    Si inseguono le domande preoccupate dei pacifisti, ma non solo le loro, sui pericoli di tragiche estensioni dei tanti focolai di guerra ora culminati nell’aggressione militare di Erdogan alla Siria, guerra indotta anche dalla batosta elettorale delle ultime elezioni turche, inflitta da “nemici” ...continua

    ALI’ AGCA / PIGNATONE SI DIMETTA

      di PAOLO SPIGA

    Botta e risposta tra Alì Agca e il legale della famiglia di Emanuela Orlandi in merito alla nomina dell’ex procuratore capo della procura capitolina, Giuseppe Pignatone, al vertice del tribunale di Città del Vaticano. Sibilline le parole dell’attentatore di Papa Woytila: “E’ stato un errore ...continua

    DANSKE BANK / RICICLAGGIO DA 200 MILIARDI, MUORE IL CEO DI TALLIN

      di Cristiano Mais

    Una morte misteriosa alimenta il giallo dei 200 miliardi di soldi russi riciclati attraverso la Danske Bank, la più importante istituzione finanziaria della Danimarca. E’ “morto”, infatti, l’ex numero uno della sede estone della banca danese, Aivar Rehe. Il suo cadavere è stato trovato nel ...continua

    MOANA POZZI / SPARIVA 25 ANNI FA

      di PAOLO SPIGA

    25 anni fa “moriva” Moana Pozzi. Mai chiarita la sua fine. Ufficialmente il decesso è avvenuto all’Hotel Dieu di Lione. Pare sia stata ricoverata per cinque mesi. Si è parlato di infezione da hiv, di cirrosi epatica. Secondo alcuni il compagno l’avrebbe aiutata a porre fine alle sue sofferenze, ...continua

    11 SETTEMBRE / 48 ORE PRIMA, PUTIN AVVISO’ BUSH

      di Cristiano Mais

    Due giorni prima del tragico attentato dell’11 settembre 2001 alle Torri Gemelle, Vladimir Putin aveva messo in guardia l’allora capo della Casa Bianca, George W. Bush, circa la concreta possibilità nell’immediato di attentati terroristici. E’ la notizia clou contenuta in un fresco di stampa, ...continua

    CITTA’ DELLA SCIENZA / ARRIVA L’EX MINISTRO PD NICOLAIS

      di MARIO AVENA

    Un ticket DC-PD per risanare Città della Scienza. Questo il mostro partorito dalla Regione Campania per curare i destini della più prestigiosa realtà culturale e scientifica, in vita da 40 anni. Ecco gli ultimi fatti. Cerca di correre ai ripari, il Governatore Vincenzo De Luca, per domare la ...continua

    CITTA’ DELLA SCIENZA / IL J’ACCUSE DI 24 RICERCATORI

      di Cristiano Mais

    Rivolta del mondo scientifico e culturale contro il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, per le scelte ai vertici di Città della Scienza, il “gioiello” creato dal fisico Vittorio Sivestrini quasi 40 anni fa e oggi affondato in pastoie politico-clientelari. 24 firme di prestigiosi ...continua